Redazione Primm

Torna la festa di fine estate di ImpronteFemminili: cena multietnica, laboratori, progetti, musiche e balli dal mondo con tanti ospiti, comunità e associazioni coinvolte.
Una festa per condividere il percorso di conoscenza e di acicia che contraddistingue l'impegno costante di tante persone, organizzazioni e associazioni del territorio.
L'evento si terrà venerdì 8 settembre alla Rocca Malatestiana di fano, dalle 16:30 fino a tarda sera!
 
✓Prenotare la cena da questo link
✓per info e prenotazioni laboratori
0721/887337-385

Il 7 e l’8 settembre 2023 CVM torna a Senigallia per la XVII Edizione del consueto Seminario di Educazione alla Cittadinanza Globale rivolto a docenti ed educatori. L’iniziativa è promossa da Marche SolidaliComune di SenigalliaRegione MarcheLiceo MediLoescher Editore e Università per la Pace.

 

Quest’anno il tema centrale dell’evento ruoterà attorno al disagio che sta attraversando la scuola in questo periodo storico post-pandemia, reso ancor più inquietante dalla guerra in Europa e dalle anacronistiche rivendicazioni sovraniste, per cui è richiesta una inevitabile trasformazione.

L’intento è quello di sostenere i docenti nella necessità di rinnovare saperi e metodi volti a evitare la dispersione scolastica e a favorire l’inclusione, anche nell’ottica di accogliere i bisogni emergenti di una nuova generazione attraversata dai social media e da nuovi linguaggi (teatro, musica, danza, ecc.) per ritrovare un benessere individuale e collettivo, dentro e fuori dalla scuola.

“Inside-out. Star bene a scuola insieme” è infatti il titolo che reca quest’ultima edizione, in cui i docenti potranno confrontarsi con relatori d’eccezione, quali Luigi Ferrajoli, Roberto Mancini, Vanessa Roghi ed Eduardo Barberis, ma potranno altresì interagire e lavorare insieme nell’ambito dei diversi laboratori pomeridiani condotti da esperti formatori.

 

Per informazioni, cliccare qui

Organizzato dal Garante regionale, Giancarlo Giulianelli, si terrà il prossimo mese di settembre presso l’aula didattica dell’Università. Sarà articolato nei moduli fenomenologico, giuridico e psico – sociosanitario

Fissate le date per la sesta edizione del Corso di formazione per tutori volontari di minori stranieri non accompagnati, organizzata dal Garante regionale dei diritti, Giancarlo Giulianelli.

L’appuntamento è in agenda per il prossimo mese di settembre (8, 15 e 22) e sarà ospitato a Macerata. Nel complesso il corso, che si terrà presso l’aula didattica dell’Università (situata in Piazzale Luigi Bertelli), avrà una durata di 24 ore e sarà articolato nei moduli fenomenologico, giuridico e psico – sociosanitario.

Al termine, chi garantirà una presenza non inferiore al 75% delle ore di formazione previste, sarà sottoposto ad una valutazione finalizzata ad accertare l’apprendimento delle competenze di base e una volta superata la prova si passerà, previa conferma della disponibilità personale, all’iscrizione nell’elenco dei tutori volontari presso il Tribunale per i minorenni delle Marche.

Attraverso il bando con procedura a sportello aperto, si potrà continuare a far pervenire le adesioni in qualsiasi momento, avendo così la possibilità di partecipare all’edizione prevista per il 2024

Fonte: Garante regionale dei diritti della persona

Gli stranieri, i migranti: chi sono, da dove arrivano, dove pensavano di andare, perché sono arrivati qui? Questa è la storia di un giro intorno al mondo fatto davvero, che comincia da San Salvario, a Torino, e porta nelle case delle famiglie d'origine delle tante persone che si sono trasferite a vivere nei nostri quartieri da paesi lontani, per i motivi più diversi. Per conoscerci, per capire, per incontrarsi.

Giulia Vola (1981) giornalista, ha scritto per quotidiani e settimanali italiani e stranieri. Autrice teatrale, ha portato in scena gli spettacoli: "L'Ikea vende più della Bibbia" e "Fallisci e sei morto". Pubblica il suo romanzo d’esordio per i tipi di Acquario Libri, casa editrice fondata da Anna Foà, alle spalle una lunga esperienza editoriale legata a suo padre Luciano fondatore dell’Adephi, e da Marco Sodano, giornalista de La Stampa. Anche la storia della casa editrice è interessante.

Ne parlerà insieme a Stefania Monteverde, direttrice del festival "Giù la piazza". Si sono incontrate al Salone Internazionale del Libro a Torino edizione 2023, è nato uno scambio che ha portato qui a Treia Giulia Vola e la sua bellissima storia. Una storia da raccontare insieme agli amici e alle amiche di Refugees Welcome Italia - Macerata, sempre ricchi di storie d'amicizia con tutti i paesi del mondo.

(Dalla pagina FB "Giù la piazza festival")

• ????? ??? ??????, ??? ?????? ?? ?????? ??? ?????? ????? ?? ????????? •

Per conoscere e prendere coscienza di quello che accade alle nostre frontiere, da venerdì 1 a domenica 3 settembre a Fermo, nel Cortile dei Clareni a Capodarco e nel Chiostro dei Carmelitani, si terrà “Smash The Border. Festival per la libertà di movimento”.

Attraverso dibattiti con professionisti nazionali, proiezioni e fotografia parleremo di rotte balcaniche, di Mediterraneo, di regime europeo di frontiera, di come le persone si riappropriano della libertà di movimento e di molto altro.

Venerdì e sabato, inoltre, sarà possibile gustare i piatti di Khadija Gastronomia e tutte le serate saranno animate da musica: venerdì dj set di Los Noventas (Internazionale Trash Ribelle), sabato dj set di Lavalamp e domenica live di Hiroshi (tutto ad ingresso gratuito).

Il festival è reso possibile grazie al supporto del Comune di Fermo e dei Progetti SAI di Fermo, Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio della cooperativa Nuova Ricerca Agenzia Res, ed è organizzato da Sara Marilungo in collaborazione con il Circolo del Cinema Metropolis.

“Smash The Border” nasce dall’esigenza fortemente sentita, in un momento storico come quello che stiamo attraversando, di creare uno spazio in cui poter approfondire i temi legati alle migrazioni, per informarsi, confrontarsi e trovare insieme alternative all’attacco posto alla libertà di movimento, vale a dire la possibilità di muoversi liberamente attraverso le frontiere senza essere considerati illegali e senza dover intraprendere percorsi estremamente pericolosi che mettono a rischio la proprio vita.

(da pagina FB "Era domani - Rifugiati in famiglia")

Dalla newsletter di PartecipAzione di Intersos

 

Siamo lieti di presentarvi questa interessante opportunità offerta da REFUGEE RESTART, incubatore 100% online di talenti e nuove imprese per rifugiati e migranti.


La Call è rivolta a persone con background migratorio che desiderano:

  • trasformare un’idea di business in attività imprenditoriale,

  • rivedere la strategia alla base della propria startup,

  • avviare un’attività autonoma.

 

I candidati selezionati avranno accesso gratuito a un programma specialistico pensato per superare le barriere principali da affrontare quando si avvia un business o un’attività autonoma in un nuovo Paese.

 

Il Pragramma:

  • 100% ONLINE: contenuti video/testo accessibili ovunque, a qualsiasi ora;

  • SCELTA LINGUA: contenuti in lingua italiana e inglese, con sottotitoli in altre lingue;

  • MENTORSHIP PERSONALIZZATA: supporto specialistico in base alle esigenze dei partecipanti;

  • ACCESSO AL FINANZIAMENTO: alfabetizzazione finanziaria, redazione dei documenti ufficiali, presentazione a finanziatori e investitori, assistenza in fase di avvio dell’impresa

  • PROGRAMMA DI FAMILY BRANDING: supporto di marketing nella fase di lancio della nuova impresa

 

 

La CALL #REFUGEERESTART 2023 è aperta ed è possibile presentare la propria idea fino al 31 agosto 2023 attraverso il modulo di candidatura presente sul sito.

 

REFUGEE RESTART è una startup innovativa fondata nel 2021 che ha già attratto partner di valore come ENTOPAN INNOVATION, FONDAZIONE YUNUS-GRAMEEN ITALIA, GRAMEEN CREATIVE LAB e BEHAVIOUR & BRAIN LAB di IULM; inoltre, si è classificata tra le 20 migliori startup dell’anno al GoBeyond 2022 di Sisal su oltre 350 candidati.

La mission di REFUGEE RESTART è quella di rendere accessibile l'educazione all'imprenditorialità e creare opportunità economiche per tutti, indipendentemente dal background socioeconomico; in questo modo intende partecipare al raggiungimento del SDG n.8 dell’Agenda 2030.

Da: https://labirinto.coop/migranti/2-torneo-citta-di-pesaro/

Domenica 30 luglio dalle ore 9.30 al “Rugby Park” di Pesaro, in via Feliciano Scarpellini 1, torna il Trofeo regionale “Cricket città di Pesaro” alla seconda edizione. Il campo numero 2 sarà l’area in cui si sfideranno sette squadre: quattro provenienti dai SAI di Jesi, Falconara, Senigallia e Ancona insieme e tre pesaresi: una composta dai beneficiari del SAI, una dal SAI minori stranieri non accompagnati e Abdul boy Pesaro, quest’ultima formata da persone migranti presenti sul territorio. Un totale di circa 80 atleti e 20 tra educatrici ed educatori.

Dopo la prima edizione in occasione dei dieci anni di attività del settore accoglienza e inclusione, il secondo Troneo regionale di “Cricket città di Pesaro” vuole dare il via a una continuità sportiva per le persone migranti presenti e per quelli a venire, attraverso una squadra formata da persone migranti in accoglienza nei diversi Sistema Accoglienza Inclusione (SAI) della provincia di Pesaro e Urbino e del comune di Fano e Pesaro.

Lo sport vuole essere lo strumento per sviluppare una mentalità competitiva sana e rispettosa dell’altro e il gioco un momento di crescita.  Nei giovani migranti il torneo può essere l’occasione per darsi gli obiettivi per raggiungere la propria autonomia e inclusione sociale:  giocare in squadra insegna infatti ad agire insieme senza egoismo e individualismo, la conflittualità diventa momento di confronto e crescita collettiva.

Il torneo è a ingresso libero e si svolgerà per tutta la giornata con una pausa per un pranzo insieme condiviso.

Giovedì, 15 Giugno 2023 14:35

Il potere logora chi non ce l'ha: il Perù

Anche questo video è stato prodotto da studenti e studentesse dell'Università di Urbino Carlo Bo nel quadro del laboratorio "Il potere logora chi non ce l'ha. Tracciando sentieri per la 'conquista' pacifica del potere", realizzato su impulso dell'Università per la Pace.

Il laboratorio, condotto da Francesca Senesi, si è dipanato su quattro incontri dedicati a politica e società in quattro Paesi del Sud America e si è concluso con la presentazione e discussione di videopillole realizzate dai/dalle partecipanti.

Il video sul Perù è stato realizzato da Gaia Mongiusti, Agnesa Dervishi, Euro Abdurramani e Paola Sabbatini. Il video inquadra la turbolenta situazione politica del Paese, già oggetto di attenzione in precedenti post su questo sito (qui), con un focus sulla condizione dei popoli indigeni.

Molte le iniziative che verranno organizzate nelle Marche in occasione della giornata mondiale del rifugiato.

Qui di seguito una lista - gioco forza non esaustiva - in aggiornamento

  • Dall'11 al 25 giugno 2023, Ripatransone - San Benedetto del Tronto - Pagliare del Tronto - Pescara: Festival "Terra Madre", seconda edizione. Organizza la Cooperativa On the Road. Info: www.ontheroad.coop
  • Dal 20 al 25 giugno 2023, "Punti di vista", serie di eventi organizzata dal Progetto SAI "Ancona Città d'Asilo" alla Mole Vanvitellina. Info: www.cooss.it
  • 23 giugno 2023, Fermo: presentazione del libro "Respinti", di Duccio Facchini e Luca Rondi, a cura dei Progetti SAI del fermano e dell'ascolano. Ore 21.15, Chiesa San Filippo Neri, Corso Cavour 72.
  • 25/06/2023, San Lorenzo di Treia (MC), Passeggiata e pranzo in montagna presso l'Ostello OH!. Organizza Refugee Welcome Macerata
  • 26 giugno 2023, Jesi: nel quadro del progetto SAI "Ancona provincia d'asilo" (Ente Titolare: ASP 9; Ente Attuatore: cooperative sociali COOSS Marche, Vivere Verde, Polo9, associazione ANOLF), iniziative in Piazza della Repubblica a partire dalle ore 18, con laboratori e stand. Seguirà alle 20,30, al Teatro Pergolesi, evento con testimonianze e spettacoli (chiude lo spettacolo Giobbe Covatta)
Mercoledì, 14 Giugno 2023 11:03

Il potere logora chi non ce l'ha: la Colombia

Anche questo video è stato prodotto da studenti e studentesse dell'Università di Urbino Carlo Bo nel quadro del laboratorio "Il potere logora chi non ce l'ha. Tracciando sentieri per la 'conquista' pacifica del potere", realizzato su impulso dell'Università per la Pace.

Il laboratorio, condotto da Francesca Senesi, si è dipanato su quattro incontri dedicati a politica e società in quattro Paesi del Sud America e si è concluso con la presentazione e discussione di videopillole realizzate dai/dalle partecipanti.

Il video sulla Colombia è stato realizzato da Carlotta Montani, Giacinto Marco Palombo, Sara Nardella, Federica Basso e Tommaso Penserini. Dopo un inquadramento sul Paese, il video si concentra su un tema specifico, quello della dimensione ambientale

Page 2 of 86