Redazione Primm

Nuovo progetto di integrazione sportiva portata avanti in collaborazione con il Comune di Porto Sant’Elpidio, NuovaRicerca Agenzia Res - che gestisce un SAI con 37 beneficiari, distribuiti in strutture di accoglienza tra Sant’Elpidio a Mare, Monte Urano e Fermo - e il polo scolastico ‘Urbani’, sempre a Porto Sant'Elpidio.

La squadra,  composta da giovani profughi del Bangladesh, debutterà fra pochi giorni.

Riflessi stampa:

- Il Resto del Carlino, 9 ottobre, qui

- La Provincia di Fermo, 8 ottobre, qui

- Vivere Fermo, 8 ottobre, qui

In occasione del mese dell'educazione finanziaria, L'Africa Chiama e Stracomunitari organizzano 3 incontri per capire come affrontare questo periodo di crisi.
Le tre date si terranno a Fano (13 ottobre), Marotta (20 ottobre) e Senigallia (27 ottobre). Dettagli nella locandina allegata.
Per info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. - 0721-865159

Il progetto Continugee, finanziato dal programma Erasmus+ KA2 (2020-2023), affronta il tema emergente dell'inserimento scolastico dei minori rifugiati, soffermandosi particolarmente sulla tematica della continuità del percorso scolastico e del potenziamento dell'azione degli insegnanti comparando le esperienze di Germania, Grecia e Italia. Per l’Italia il partner è l’Università di Urbino Carlo Bo, con un team coordinato da Eduardo Barberis e di cui fanno parte ‪Gül Ince Beqo e Vittorio Sergi.

Secondo le rilevazioni dell’UNHCR e dello IOM nel 2021, gli arrivi di minori in fuga sono aumentati del 44% rispetto all’anno precedente, toccando la cifra di 24.147. Recentemente, in particolare in seguito all’invasione russa dell’Ucraina del febbraio 2022, il numero di minori in fuga è aumentato ancora in modo significativo in alcuni paesi europei, tra cui l’Italia. Le esperienze delle scuole europee dimostrano che, in questo contesto, garantire un certo grado di continuità nel contenuto e nella forma dei servizi educativi forniti e facilitare l'integrazione scolastica dei rifugiati minori è una sfida.

I primi risultati di studio del progetto evidenziano che le pratiche educative in Italia, sebbene la legge abbia fissato degli obiettivi ambiziosi nella tutela del superiore interesse del minore, abbiano esiti non sempre coerenti e soddisfacenti. Mancanza di fondi, di personale e/o di competenze necessarie per far fronte alle esigenze specifiche dei minori rifugiati compromettono il loro positivo inserimento scolastico. Di fatto, nel sistema scolastico italiano la stessa categoria di “minore rifugiato” non è contemplata: o si parla genericamente di minori immigrati o di specifiche categorie, come i minori non accompagnati. Questa limitata attenzione per le specificità dei minori rifugiati può essere un problema, perché non permette di considerare le loro difficoltà specifiche.

Una delle barriere più importanti alla frequenza scolastica è l’impossibilità di produrre certificati scolastici nei paesi di origine per la valutazione dell'età, del grado scolastico e delle capacità di apprendimento e sociali dei minori.

Tra i minori rifugiati, il gruppo più attenzionato dalle politiche, uno fra i più fragili, è formato dai minori non accompagnati. In un’alta percentuale sono di sesso maschile (97,3% nel 2021 e 80,1% nel 2022) e molto spesso vicini al compimento della maggiore età. Questo particolare profilo incontra spesso grandi difficoltà nell'accesso all'istruzione. Non di rado le scuole secondarie superiori sono impreparate (o non disposte) ad accogliere studenti con scarsa conoscenza dell'italiano e con percorsi scolastici pregressi non certificabili in un'età vicina all'esame finale di maturità. Il sistema educativo basato su gruppi di classi della stessa età sembra piuttosto rigido e non facile da adattare alle esigenze di percorsi educativi individualizzati.

L'opzione principale che viene loro offerta è nell'ambito del cosiddetto CPIA (Centro Provinciale Istruzione Adulti), o della formazione professionale. Il risultato è che - contrariamente a quanto propone sulla carta il modello educativo inclusivo italiano - si creano classi a separate, con un effetto di segregazione educativa in gruppi di "soli rifugiati".

Per saperne di più:

Sito

Pagina Facebook

Canale Youtube

Organizzato dalla Commissione regionale Migrantes, si terrà a Loreto - presso la sala Paolo VI - Lunedì 10 Ottobre alle ore 21,00 l'incontro "Costruire il futuro con i Migranti e i Rifugiati". Interverrà il Cardinale Francesco Montenegro. L'incontro verrà anche trasmesso sul canale Youtube Santa Casa Loreto.

Dopo la morte della 22enne Mahsa Amini, migliaia di persone, donne e uomini, stanno manifestando in Iran per reclamare i propri diritti.

La repressione delle autorità è durissima, ma la protesta non si arresta.

Sabato 8 Ottobre si terranno due manifestazioni di solidarietà dal titolo "Donne, vita, libertà: manifestazione in solidarietà con le donne iraniane":

1) Alle ore 18 ad Ancona, in Piazza Roma, manifestazione organizzata da Associazione Terzavia, AMAD-Associazione Multietnica Antirazzista Donne e Amnesty Ancona e Jesi

2) Allre ore 17 a Pesaro, in Piazzale Lazzerini, manifestazione organizzata da Amnesty Pesaro (info: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.; 3290164650)

Martedì, 27 Settembre 2022 11:18

Mamma Lingua nelle Marche

Diverse le iniziative previste nella regione Marche nel quadro del progetto Mamma Lingua. Fra le altre:

- Venerdì 30 settembre ore 17.00 a Fano, Me.Mo.

- Martedì 27, giovedì 29 settembre ore 17 e sabato 1 ottobre ore 10 ad Ancona, Piazzetta Coop Alleanza 3.0, Via Giordano Bruno 

Per informazioni (Facebook) qui

Il Garante regionale dei diritti delle Marche rende noto l’avviso pubblico per la selezione finalizzata alla formazione di privati cittadini, disponibili a svolgere le funzioni di tutore volontario di minori non accompagnati.
Il bando è già aperto e la scadenza per la presentazione delle domande è il 28 ottobre alle ore 12.
Tutte le informazioni qui
 
Per informazioni su chi è e cosa fa il/la tutore volontario/a, si consiglia di consultare la sezione dedicata sul sito dell'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza qui
Altre informazioni anche nella sezione dedicata ad infanzia e adolescenza del sito web del Garante regionale qui
Mercoledì, 21 Settembre 2022 12:17

Torna la Settimana Africana Regionale

Dal 25 Settembre  al 1° ottobre 2022 torna la XXV edizione della Settimana Africana Regionale.

Evento in anteprima, in occasione della Giornata mondiale del Migrante e del Rifugiato, il 22 settembre

Chiusura con la Notte nera sabato 1 ottobre

Il programma di dettaglio è reperibile qui

Riprende il ciclo di incontri mensili online Cambiamo discorso, con un webinar che approfondisce la realtà delle donne migranti in Italia, il 51,9% degli stranieri residenti nel nostro paese. Relatrici dell’incontro, Donatella Linguiti, presidente di Amad Aps e già impegnata in politica e la giornalista Linda Cittadini. Appuntamento il 22 settembre, ore 17.

Per info: https://www.csvmarche.it/ultime-notizie/migranti-parliamo-delle-donne-riprendono-gli-incontri-online-di-reti-culturali

Sabato, 10 Settembre 2022 15:03

Inondazioni in Pakistan. La situazione

Il Pakistan è stato colpito da violente piogge monsoniche durate mesi, e a fine agosto un terzo del Paese ha subito gravi inondazioni.

Si è trattato di eventi estremi, molto superiori alla norma, che diversi studiosi collegano ai cambiamenti climatici antropici in atto. 

Almeno 33 milioni le persone coinvolte, per metà minorenni. Più di 1.000 i morti (un terzo bambini), mezzo milione le persone che hanno perso casa, più di 3 milioni i bambini che secondo UNICEF, necessitano di assistenza immediata. 

Colpiti anche i profughi afgani fuggiti nel paese confinante (vedi qui). 

Nelle Marche risiedono ca. 6.500 pakistani, la quinta nazionalità più presente in regione. Più della metà vive in Provincia di Macerata. 

Per informazioni (Rainews), clicca qui

Per donazioni, fra gli altri: UNHCR, Medici senza frontiere

 

 

Page 8 of 86