Conclusa la seconda edizione del Festival "KA Nuovo Immaginario Migrante"

Si è conclusa ad Ancona la 2ª edizione del Festival “Ka - Nuovo Immaginario Migrante”. La rassegna cinematografica dedicata al tema delle frontiere e delle migrazioni è stata ricchissima di eventi e dibattiti: un bagaglio di corti (d’animazione e non) e lungometraggi (una prima nazionale), incontri con ospiti nazionali e internazionali, produzioni artwork site-specific, presentazione di libri (KAbook), una sezione educativa (eduKA) rivolta ai giovani e sviluppata attorno al linguaggio del cinema d’animazione.

“Ka - Nuovo Immaginario Migrante” è nato nel 2018 grazie al programma MigrArti Cinema del MibACT, ed è promosso dall’associazione culturale PepeLab; ne firmano la direzione artistica Valeria Bochi, Sabrina Maggiori e Evelyn Puerini.

L’intento del Festival è stato quello di fornire strumenti e percorsi differenti per provare a rovesciare la prospettiva di lettura della contemporaneità, provando a immaginare, come suggerisce il filosofo camerunense Achille Mbembe, “la prospettiva rovesciata di una differente possibilità”, immaginare di superare la dialettica apertura/chiusura con il concetto di rete, di ricchezza di relazioni, costruzione di alleanze, in cui le forme di appartenenza possano essere molteplici e non rigide.

Fonte: KA.Pepelab