Know Your Rights: la nuova guida al diritto di Cittadinanza

Nasce la guida “Kyr-Diritto di cittadinanza” e la data di pubblicazione del 15 giugno, non è casuale.

“Il 15 giugno 2017 – spiega Paula Baudet Vivanco di Italiani Senza Cittadinanza – arrivava finalmente in Aula al Senato la Riforma della legge sulla Cittadinanza che noi diretti interessati, Italiane e Italiani non riconosciuti, avevamo sostenuto nelle piazze. Per noi resta una data importante sia perché eravamo in Senato quel giorno, a seguire con i nostri occhi un momento storico per noi, sia perché è stato il momento più avanzato raggiunto ad oggi da un serio testo di modifica discriminatoria verso i più giovani. Una Riforma che il 15 giugno di 4 anni fa aveva una maggioranza di senatori che ne votò l’arrivo in Aula e che avrebbe dovuto mantenere la promessa fatta soprattutto a bambini e adolescenti di origine straniera cresciuti in Italia.”

“Ricordiamo questa data – prosegue Baudet Vivanco – perché ci rende determinati nell’esigere insieme a Cild più serietà dai politici italiani nel riprendere in mano modifiche alle legge e perché siamo più consapevoli che le nostre vite contano nel presente e che dal pantano dobbiamo uscire già da oggi. Per questo vogliamo fornire insieme a Cild anche un supporto concreto a chi ha fatto già domanda di Cittadinanza o vuole farla e che si trova a lottare in solitudine contro una legge antiquata e piena di ostacoli e contro una macchina burocratica che sembra insormontabile.”

IL CONTENUTO

La presente guida contiene FAQ, risposte alle domande più frequenti, sulla procedura per l’ottenimento della cittadinanza italiana con focus su temi specifici (ad esempio i requisiti richiesti relativi ai redditi, alla residenza legale, alla convivenza) che rappresentano statisticamente i maggiori ostacoli per l’ottenimento della cittadinanza.

Particolare attenzione è data ai minori e all’acquisto della cittadinanza per naturalizzazione. Sono inoltre presenti delle FAQ per comprendere il significato di alcuni provvedimenti dell’Amministrazione (ad esempio la differenza tra un preavviso di rigetto e un decreto di rigetto) per fornire strumenti di autodifesa nelle varie fasi della procedura.

Sono infine presenti box con casi pratici che speriamo possano aiutare chi legge a comprendere meglio le FAQ.

Questa guida è stata realizzata dall’avvocato Gennaro Santoro, dalla dottoressa Martina Avigliano e dalla giornalista Paula Baudet Vivanco. Si ringraziano l’avv. Giulia Crescini e gli attivisti e le attiviste del movimento Italiani Senza Cittadinanza per la collaborazione.

Fonte: Cild