Offida: il primo comune italiano a siglare un partenariato per i Corridoi umanitari

Lo scorso 21 giugno il Comune di Offida ha siglato il partenariato per i Corridoi umanitari. La firma è avvenuta tra l’ente, la Federazione Chiese Evangeliche in Italia (FCEI) e l’associazione On The Road.

Il progetto, indirizzato a profughi in condizioni di vulnerabilità, è partito nel 2016 in Italia grazie alla FCEI ed è diventato un modello per l’accoglienza in Europa. Attualmente è stato lanciato anche in Francia, Belgio e Andorra.

I principali obiettivi dei Corridoi Umanitari sono evitare i viaggi dei profughi con i barconi della morte nel Mediterraneo; contrastare il micidiale business degli scafisti e dei trafficanti di uomini, donne e bambini; concedere a persone in “condizioni di vulnerabilità” (ad es. vittime di persecuzioni, torture e violenze, famiglie con bambini, donne sole, anziani, malati, persone con disabilità) un ingresso legale sul territorio italiano con visto umanitario, e successiva presentazione della domanda di asilo; consentire di entrare in Italia in modo sicuro per tutti, anche di chi accoglie, perché il rilascio dei visti umanitari prevede i necessari controlli da parte delle autorità italiane.

Il partenariato è stato siglato da Federica Brizi, Stefania Torquati, vice presidente di On the road, e il Sindaco di Offida, Luigi Massa.

Fonte: On The Road Onlus

Ultima modifica il Lunedì, 24 Giugno 2019 09:57