Richiedenti asilo: per il conto base di Poste Italiane basta il permesso di soggiorno

A partire dal 10/06/2019, i soggetti che hanno presentato la domanda di protezione internazionale hanno la possibilità di aprire un conto di base presso Poste Italiane s.p.a. tramite l’esibizione del solo permesso di soggiorno provvisorio senza necessità di produrre anche il passaporto. Inoltre il permesso di soggiorno provvisorio sarà accettato per svolgere operazioni allo sportello sia di tipo occasionale sia nell’ambito del suddetto rapporto di conto corrente.

Quindi, un permesso di soggiorno per "Richiesta asilo" o "Dublino" in corso di validità consente di aprire e gestire un Conto Base Bancoposta, anche se non è accompagnato dal passaporto. Va, infatti, considerato come “unico e valido documento di riconoscimento”.

Fonte: Poste Italiane

Ultima modifica il Mercoledì, 03 Luglio 2019 11:50