Case popolari

Le case popolari sono abitazioni di proprietà pubblica e vengono concesse in affitto con un canone agevolato alle persone in difficoltà (singoli e famiglie). La gestione delle case popolari di proprietà dei Comuni spetta ai medesimi. Il Comune pubblica, ogni 2 anni, un bando per l'assegnazione degli alloggi di edilizia economica e popolare, che sono costruiti e gestiti dall'ERAP (Ente Regionale per le Abitazioni popolari). 

In base alla Legge 36 del 2005 della Regione Marche l’assegnazione di una casa popolare si può ottenere soltanto partecipando al bando ed entrando a far parte della graduatoria generale. Possono partecipare al bando (in condizioni di parità con i cittadini italiani):

  • cittadini non comunitari in possesso di permesso CE per soggiornanti di lungo periodo e che risiedono sul territorio comunale da almeno 5 anni;
  • cittadini non comunitari con permesso di soggiorno di almeno 2 anni con lavoro subordinato o autonomo e che risiedono sul territorio comunale da almeno 5 anni.

Successivamente, sarà pubblicata una graduatoria, composta in base al reddito, alla composizione della famiglia, alle condizioni del richiedente e dei suoi familiari e alla situazione abitativa.

Per maggiori informazioni visita il sito.

Per maggiori informazioni rivolgersi ai Servizi Sociali del proprio Comune di interesse o ai Sindacati degli Inquilini.

Fonte: Regione Marche

Ultima modifica il Giovedì, 13 Settembre 2018 21:23